Azzurra 1987

La passione sbocciata tra gli italiani e Azzurra nel corso della fantastica avventura del 1983 riprese vigore quattro anni dopo, quando lo Yacht Club Costa Smeralda presentò una seconda sfida alla Coppa America.
Dopo oltre un secolo, la Coppa aveva lasciato il New York Yacht Club per volare a Fremantle, in Australia, grazie alla sorprendente vittoria di Australia II. Lo Yacht Club Costa Smeralda si presentò in qualità di Challenger of Record al fianco di altri 12 Club, tra cui spiccavano un secondo sindacato italiano, battezzato Italia, e sei team americani in cerca di rivincita dopo la clamorosa sconfitta del 1983.
Azzurra 3, progettata ancora una volta dallo studio di Andrea Vallicelli e affidata nuovamente alle abili mani del monfalconese Mauro Pelaschier, chiuse le selezioni degli sfidanti all'undicesimo posto con 4 regate vinte su un totale di 34, risultato al di sotto delle aspettative, soprattutto se rapportato con quello ottenuto quattro anni prima nelle più tranquille acque di Newport.
A vincere la Coppa America fu lo scafo americano Stars & Stripes di Dennis Conner che s’impose contro Kookaburra III, lo scafo di casa, riportando il prestigioso trofeo negli Stati Uniti.